Cosa fare e non fare

trasporto-salme-BariSpecializzata in organizzazione funerali e trasporto salme, l’agenzia funebre IOF Pacucci di Bari opera con diligenza e professionalità per mettere a proprio agio la famiglia del defunto, ma anche per metterla al corrente di cosa fare dopo il decesso. In questi casi, infatti, la corretta informazione è essenziale per prendere le decisioni migliori ed evitare di andare contro la legge vigente.

Come prima cosa, bisogna denunciare la morte entro 24 ore, presso l’Ufficiale di Stato Civile del Comune; questa operazione può essere svolta dalla famiglia, o direttamente dall’agenzia funebre. Le pratiche burocratiche da svolgere dipendono anche dalla modalità del decesso: se questo è avvenuto in maniera violenta o dubbia, ad esempio, va informata l’Autorità Giudiziaria per il nulla osta post accertamenti, oppure informare il medico curante qualora la morte sia avvenuta in abitazione privata.

Ovviamente l’agenzia funebre va scelta dalla famiglia: IOF Pacucci consiglia di diffidare da chiunque vi contatta in ospedale o a domicilio. La cosa migliore è scegliere in base a competenza dell’agenzia e alle proprie possibilità economiche, delegando tutto questo a un famigliare che è in grado di gestire meglio la situazione. Successivamente, stabilire a priori le condizioni ed elencare le proprie scelte relative a questioni come i cofani, gli addobbi, i necrologi, tipo e luogo di sepoltura, trasporto salma e tutto il resto.

Altre cose da tenere in considerazione sono:

  • verificare sempre i contenuti dei preventivi prima di firmarli
  • scegliere ogni procedura, sepoltura compresa, in base a un’analisi di tutte le componenti
  • richiedere tutti i permessi necessari agli Enti Locali